I servizi del museo

Il blog di Quoquo

Sapiens dictus a sapore (Isidoro di Siviglia) // perché "il sapere non è altro che il dolce assaggio del sapore" (R:Barthes) //
Un tocco di zenzero ovvero “cucina politica”: la nostra scheda



L’alchimia delle spezie elevata a filosofia
"Cucina politica", è il titolo originale di questo delizioso film greco. La cucina come metafora della vita, le cui tappe (ognuna con i relativi ‘sapori’) si scandiscono in antipasti, piatti principali e dessert. Ma anche il cibo come affermazione d’identità nella difficile condizione di chi sta crescendo, bambino, in una famiglia greca di Costantinopoli negli anni ‘60.
Fanis racconta dunque la sua infanzia ad Istanbul, trascorsa tra gli odorosi sacchi del negozio di spezie del nonno Vassilis e l’amicizia con la piccola Saime. Le crescenti tensioni politiche tra Turchia e Grecia costringono la sua famiglia ad emigrare ad Atene ed egli dovrà separarsi dal nonno e dall’amica, ma gli odori e i sapori di quella terra e di quegli anni avvolgeranno la sua vita fino al giorno del suo ritorno.

Leggi tutto...
 
Le souper ovvero “A cena con il diavolo” – la nostra scheda

Un film da camera.
Metastorico. Raffinatissimo.
Nella cineteca del QuoquoMuseo del Gusto nell’edizione originale in francese.


È il 1815. Napoleone è in fuga. Le armate di Inghilterra, Prussia e Russia hanno invaso Parigi e la Francia. È la notte del 6 luglio. Siamo in strada, sotto le finestre e davanti all’ingresso dell’hotel particulier di Talleyrand. Siamo nella folla che urla. Che aspetta. Che scalpita. Il destino di Francia si sta decidendo là dentro: in cucina, dove è all’opera il grande Marie-Antonin Carême; e a tavola, dove stanno per sedersi Fouché, capo della commissione provvisoria di governo e Talleyrand, già ministro ora di Napoleone ora del Re. Dopo questa cena, quale destino attende la Francia? A deciderlo saranno, a cena, i due uomini più potenti di Francia.

Leggi tutto...
 
I Venerdì-Cinema e gli Assaggi Eccentrici

La minirassegna di giugno: “I regimi passano. Le cucine restano”.
Ingresso gratuito con tessera socio


Quante strategie si sono consolidate a cena. Quanti calici sono stati versati e bevuti brindando alle paci e alle guerre. Sono le varie forme (e perversioni) che assume il piacere e così vediamo talvolta il gusto della tavola procedere insieme al gusto dell’esercizio del potere. Noi ovviamente amiamo tavole diverse. E alle tavole del potere contrapponiamo le tavole degli affetti. Le cucine appartengono a queste ultime: per questo restano. O meglio: resistono. Come resiste, ora in una posizione di confine ora in una posizione di orizzonte (dipende dal punto di vista), anche l’etica. Qui è la nostra tavola, pizzicata da un tocco di zenzero.
Appuntamenti cinema/gusto - Rendez-vous ore 19 - A partire da venerdi 3 giugno - tra un aperitivo e uno spuntino a cena

Titoli in rassegna: A cena con il diavolo - La cena dei cretini - Il grande silenzio - Un tocco di zenzero
Da non perdere - Prenota i tuoi posti qui

Leggi tutto...
 
Il cinema non è una fetta di vita. È una fetta di torta

Ma chi sceglierà il film e chi cucinerà la torta?
Al Museo del Gusto prende avvio una rassegna molto dolce


“Il cinema non è una fetta di vita. È una fetta di torta” La frase è rubata ad Alfred Hitchcock. L’idea, squisita e divertente, è tutta di Quoquo. La cosa funziona così: il venerdì pomeriggio dalla cineteca del museo si sceglie un film e lo si gusta accompagnato ad una torta preparata dagli iscritti al gruppo di cucina. Chiunque può iscriversi al gruppo. Basta fare una prova del fuoco (così la chiamano al Museo) ed impegnarsi a comunicare le ricette e a condividerle. A discrezione dell’autore la torta potrà essere dolce o salata e viene di solito preparata prima della visione del film. Tra il sapore del film e il sapore della torta non c’è necessariamente una relazione tematica. Unica affinità il fatto che ognuno dei due è, per l’appunto, dotato di “sapore”. La partecipazione è gratuita.
Sfogliando tutto l’articolo troverai ora i titoli tra cui scegliere per i venerdì cinema-torta di primavera.
Scegli il film – proponiti se vuoi per una torta – vieni con i tuoi amici e amiche.
Primo titolo in elenco: Amarcord.

Leggi tutto...
 
Il cinema non è una fetta di vita. È una fetta di torta
Cineteca

RICETTE D’AMORE
In programma nei venerdì cinema/gusto di marzo

Martha è tedesca, è una cuoca professionista e nei suoi piatti cerca la perfezione. Mario è un cuoco italiano convinto che quanto sia bravo un cuoco si vede da come prepara i piatti più semplici. Quale sarà il gioco di seduzione? Proiezione in programma nei venerdì del mese di marzo alle ore 19, al QuoquoMuseo del Gusto.
Ingresso gratuito con tessera socio. Vino in abbinamento e in degustazione: Eloquenzia – Rosso Copertino DOC – Azienda Monaci di Severino Garofano.

Leggi tutto...
 
Nella cineteca di Quoquo

Il cinema non è una fetta di vita. È una fetta di torta"(Alfred Hitchcock)

Quoquo e il gusto del cinema

 
« InizioPrec.123Succ.Fine »

Pagina 2 di 3