I servizi del museo

Il blog di Quoquo

Sapiens dictus a sapore (Isidoro di Siviglia) // perché "il sapere non è altro che il dolce assaggio del sapore" (R:Barthes) //
Lecce, la villa-église

Lecce. Passeggiata barocca nella ville-église, città-chiesa e città dolce
L’itinerario attraversa il centro storico della città barocca, rivelandone la sua configurazione, tra ‘600 e ‘700, come città nobile e città chiesa. Città in cui  matura un barocco tutto particolare, tanto da essere definito “barocco leccese” e che vede i suoi capolavori nella piazza del Duomo  e nel luogo sintomatico di tale configurazione barocca: la chiesa di Santa Croce. Ma la città barocca è tutta da scoprire, tra monasteri, palazzi e chiese,  negli spazi urbani delle strade e degli slarghi,  dove la spazialità barocca si mostra veramente unica e originale manifestandosi come arredo urbano e con prospettive inedite, da guardare nei dettagli scolpiti della pietra o con gli occhi puntati in alto, verso il cielo.
O anche puntati sulle bellissime pagine di Quoquo. La gola come ipertesto (solo nelle migliori librerie. Lo trovi anche al Museo del Gusto. Puoi cercarlo qui).

L’itinerario ha un sapore dolce: perché qui l’arte barocca trionfa in pasticceria in una inesauribile – e squisita - galleria di paste e pasticcini, spumette, cotognate, bocconotti e pasticciotti, cioccolate, bocche di dama, cassatine e torte. Perciò l’itinerario si conclude con  la visita alle due pasticcerie storiche che con sapienza artigianale costruiscono ancora il gusto della città: quella del maestro pasticciere Franco Franchini (nel quartiere di San Lazzaro) e quella del maestro Fernando Natale (in via Trinchese, dietro l’angolo di piazza Sant’Oronzo).

Personalizzazioni
Il format dell’itinerario può essere personalizzato e anche includere esperienze dirette nei laboratori dei maestri pasticcieri e corsi brevi tematici con percorsi di degustazione e abbinamenti di cui fare esperienza nel QuoquoMuseo del Gusto.

I capolavori dell’arte della cartapesta
Il percorso storico nella ville-église può essere esteso fino a comprendere un “viaggio storico” tra i capolavori dell’arte della cartapesta leccese.
Sapienze e gusti sotto la luna dei Borboni: dalla ville-église alla nobile città del ‘700, sino alla città di oggi. Strade, palazzi e cortili, artisti e artigiani, cuochi e sapori.

Collegamenti
Luoghi e sapori. Indirizzi utili. Lecce
Galleria dei Beni Culturali Enogastronomici: pasta di mandorle con faldacchiera
Format  titoli testi e immagini ©- vietata ogni riproduzione in qualsiasi forma