I servizi del museo

Il blog di Quoquo

Sapiens dictus a sapore (Isidoro di Siviglia) // perché "il sapere non è altro che il dolce assaggio del sapore" (R:Barthes) //
Il living museum di Via Santelia/museo vivente del gusto
Un luogo dove le mostre sono anche “da mangiare” e i percorsi si assaporano, lentamente.E per chi arriva nel Salento, la prima tappa dove fermarsi per una corretta guida e una giusta e gustosa iniziazione ai sapori del luogo: Biblioteca, cineteca e mnemoteche a disposizione di chi voglia informarsi e sostare qui o anche condurre ricerche
 
 
Viasantelia QuoquoMuseo del Gusto è un luogo.
Ed è anche tanti luoghi
- è un luogo in cui ci occupiamo di beni culturali enogastronomici
- è una galleria di beni culturali enogastronomici
- è un luogo dove si custodisce, si esercita e si vive, cresce e matura, un’idea particolare di sapore: dove parole, concetti e pratiche culturali come memoria e identità, assunte come valori, convivono e si intrecciano con idee di futuro, di viaggio, di contemporaneità e di interculture; luogo di ricerca, dunque, dove parole d’ordine sono la tutela (conoscenza e valorizzazione) della biodiversità e del paesaggio, dove la sapienza o saggezza, alla maniera degli antichi filosofi, torna a coincidere con il sapore; e dove il gusto, che è questa coincidenza di conoscenza e sapore che si fa piacere e stile di vita, si esercita nell’interscambio delle pratiche delle arti, della letteratura, della filosofia e della gastronomia. Con la peculiarità che il senso del gusto, in quanto suscettibile di prender forma dialogica di piacere conviviale, di ogni pratica e di ogni attività è il punto di partenza e anche il punto di arrivo.
Il modello culturale è, come si intuisce, recuperato dalla grecità (un archetipo del luogo “Salento”) e catapultato nel magma creativo di un’idea di gusto dialetticamente sospesa tra identità e viaggio.
- è però anche tanti luoghi, perché dal suo centro si irradiano e con il suo centro si relazionano, identificandosi in una sorta di museo diffuso del gusto, tutte le aziende dell’agroalimentare e dell’enogastronomia, che attraverso una filiera rintracciabile, si riconoscono come produttori di eccellenza nel rispetto dell’ambiente, della tipicità e delle tradizioni e nella capacità di interpretarle costruendo “identità” con il proprio lavoro, ogni giorno. Il pay-off che identifica
le stazioni del gusto del museo diffuso (il nostro Parco Salento) recita “I luoghi, i sapori, le persone, le cose, che sono riusciti a mantenere l’incanto”.
 
 
Viasantelia Quoquo/Museo del Gusto è un marchio registrato Moscara Associati
il suo nome Quoquo e il suo marchio figurano un folletto del gusto disegnato dal grafico e artista Giancarlo Moscara e identificano un format (la conoscenza e la pratica del gusto alla maniera di Quoquo).
Il nome Viasantelia identifica il luogo della sede del museo: in Via Sant’Elia, a San Cesario di Lecce, nel Salento (in Puglia), a 5 Km circa dalla città di Lecce, la città barocca capoluogo della provincia.


Informazione culturale e divulgazione e non pubblicità
Il format del QuoquoMuseo non prevede inserzioni pubblicitarie nell’ambito dell’enogastronomia e dell’agroalimentare.
Nei percorsi culturali ed esperenziali del QuoquoMuseo le aziende e i prodotti in mostra e in degustazione sono selezionati in base a criteri di valutazione di eccellenza di cui risponde la direzione del museo. I produttori e le aziende selezionati sono invitati a condividere il progetto culturale e si costituiscono pertanto come soggetti partner

Viasantelia Quoquo/Museo del gusto è un museo privato
costituito per iniziativa e a partire dalle collezioni e dal fondo archivi e ricerche della casa editrice e studio di immagine e comunicazione Moscara Associati
 
La gestione è a cura della Associazione culturale Parco Salento.

Concept © Moscara Associati. Tutti i diritti riservati.