I servizi del museo

Il blog di Quoquo

Sapiens dictus a sapore (Isidoro di Siviglia) // perché "il sapere non è altro che il dolce assaggio del sapore" (R:Barthes) //
Le Stazioni del Gusto


Agriturismo e degustazioni di extravergine nella sede dell’azienda agricola Francesca Stajano ad Alezio
Le Stazioni del Gusto

- Il casino di campagna, pregevole architettura signorile rurale risalente al sec XVIII
- Una chiesetta annessa alla dimora e costruita contestualmente ad essa nel ‘700
- Stupende terrazze con vista sugli uliveti
- Stanze dove alloggiare, in agriturismo
- Giardino storico
- Degustazioni di extravergini di oliva
- Visita al frantoio ipogeo, monumento di archeologia industriale e testimonianza dell’antica lavorazione dell’olio nel Salento: come un piccolo museo dell’olio e del “c’era una volta”
- Tre eccellenti extravergini da acquistare direttamente in azienda
- In un luogo dove potrai fare la tua provvista di olio d’oliva, unendo l’utile al dilettevole se ti trovi in viaggio nel Salento

- Per la visita all’azienda e le degustazioni è meglio prenotare
- Per indirizzi e altre informazioni vedi qui la scheda dell'azienda partner

 
Azienda Monaci di Severino Garofano - Azienda agricola vitivinicola
Le Stazioni del Gusto

È l’azienda di famiglia di Severino Garofano, il grande enologo pioniere del Negroamaro, autore di nobilissimi rosati e di rossi eccellenti divenuti famosi in tutto il mondo. L’azienda è a Copertino: con un nucleo più antico (una masseria storica sotto cui si cela un’antica cripta bizantina) e un nucleo moderno, accogliente e funzionale alle tecnologie di oggi. All’accoglienza e alle degustazioni Stefano e Renata Garofano sono gentili e bravissimi. Nello stile di Severino, che studia e scrive bellissime cose sul vino, tutto qui è “classico”. Misurato, rigoroso. Pensato con gusto, cultura, stile. Siamo nel tempio dell’enologia salentina. Dove si parla di Greci, di moderni, di Latini… e dove tutto sorride… nel sorriso elegante e discreto di Severino Garofano e dei suoi figli. E i vini sono tutti da degustare: dal Le Braci a Le Briciole, da I Censi a Eloquenzia, da Sine Pari a Sine Die. Passando da Girofle, splendido rosato, naturalmente! L’azienda è sede didattica dell’Università di Scienze gastronomcihe di Pollenzo (CN). Visite guidate e degustazioni (su prenotazione) in cantina e al QuoquoMuseo del Gusto.
(Copertino - Località Tenuta Monaci / http://www.aziendamonaci.com) - Prenota

 
Masseria Le Cesine
Le Stazioni del Gusto

MASSERIA LE CESINE

Il frutteto didattico: un’area di riserva collegata al percorso di visita delle Cesine
Era il classico giardino familiare di masseria, piantato a lato della corte: perché in casa ci fosse sempre un po’ di tutto, almeno un frutto per ogni mese dell’anno.
Abbondavano i fichi: e quelli preesistenti sono stati catalogati ed assunti a guida per il nuovo impianto a filari. Le nuove piante sono state selezionate tra le varietà tradizionali del Salento. .
C’era anche nel giardino un pero rosso, coi suoi piccoli frutti soggetti ad ammezzimento: qui lo chiamano peraglia ( se ne ricordano e se ne gustano ottime marmellate) ottime, le marmellate. Gli sta accanto la pera petrucina. (marmellate per bocconotti e fiottoni). C’erano mandarini comuni qui nel vecchio frutteto. E noi, racconta Francesco, li abbiamo integrati con altre varietà di agrumi. Una parte del frutteto è stata poi dedicata ai frutti minori. Sono il cotogno, il giuggiolo, l’azzeruolo, il sorbo, il carrubo il nespolo europeo….Frutti che un tempo hanno avuto grande importanza economica e che oggi il mercato per una serie svariata di motivi più non vuole. Succede così che anche il palato li dimentica e la capacità di gusto si impoverisce; e non solo la natura, ma anche noi uomini perdiamo qualcosa ogni giorno, in nome del mercato, inesorabilmente.

Leggi tutto...
 
Masseria Le Lame
Le Stazioni del Gusto

Piccole grandi storie da assaporare e conoscere
Nel cuore del Salento, a Cutrofiano, maturano frutti e sapori da agricoltura biodinamica


Memorizziamo: per avvicinarci all’agricoltura biodinamica dobbiamo riflettere e far nostra la convinzione che il singolo corpo non è separabile dalla terra e dagli altri corpi come un dito non lo è dalla mano. Capito questo, entriamo in casa. Siamo in una piccola azienda felicemente governata dai pianeti e dalla Luna. Siamo in casa di Antonello Russo, agricoltore biodinamico e presidente nazionale della Demeter Italia. La sua azienda si chiama Le Lame ed è in agro di Cutrofiano, nella Grecìa salentina. “Mangiare è un atto agricolo”: diceva Wendell Berry, poeta contadino del Kentucky. “E un atto agricolo è un atto di saggezza”, ci dice Antonello. E noi andiamo con lui nei campi e scopriamo che le piante si orientano attraverso le radici.

Leggi tutto...