I servizi del museo

Il blog di Quoquo

Sapiens dictus a sapore (Isidoro di Siviglia) // perché "il sapere non è altro che il dolce assaggio del sapore" (R:Barthes) //
Santa Cesarea Terme

 

 

 

 

 

 

SANTA CESAREA TERME

Sulla costa tra Otranto e Leuca

....
 
 

Il paese delle terme con le sue campagne ricche di fichi d’India e di ficheti, cure termali e vacanze benessere accanto ad un mare e a paesaggi tra i più belli del Salento: con il sapore di una merenda da farsi con pane d’orzo e fichi, su questo paesaggio eclettico con arabeschi e cupole orientaleggianti profumate di salsedine, a picco sul mare.

 

 
 

Atmosfere                               Architetture  Belle-époque

Tra immagini sognanti di architetture liberty e orientaleggianti e di villeggiature Belle-Epoque. Dove Carmelo Bene girava il suo allucinato “Nostra Signora dei Turchi”, film sacro e dissacrante. E dove nello stile moresco di  Villa Sticchi (1885), tutto arabeschi, merlettature e soffici rigonfiamenti, si sublimarono eclettismo e storicismo di provincia negli anni sul finire dell’Ottocento.

  
  

Indirizzi utili   ............. .Al mercatino. Il banco dei fichi  

Proprietario e coltivatore di ficheti nella vicina campagna di Cerfignano, Gino Pino, contadino-custode, raccoglie e vende in estate un quintale di fichi al giorno. E li vende qui, al mercatino di Santa Cesarea: sono la ghiottoneria dei vacanzieri che prendono d’assalto questa bancarella unica nel suo genere. È infatti questo l’unico posto del Salento dove si possono scegliere tantissime varietà di fichi ormai fuori produzione e fuori mercato, con alcune anche rare e dimenticate; e si possono gustare.
Per riconoscerne la perfetta maturazione e il miglior sapore al palato, guardiamo dove sono le “simate”: sono le rughe del fico e ne indicano, al gusto, il momento migliore.
Indirizzo




Posizione negli itinerari del  QuoquoMuseo: da Otranto a Leuca: i luoghi dei delfini e delle sirene
Da leggere in: “Quoquo. La  gola come ipertesto”, pp. 102-107

Da non perdere nelle vicinanze:
La grotta Zinzulusa a Castro