I servizi del museo

Il blog di Quoquo

Sapiens dictus a sapore (Isidoro di Siviglia) // perché "il sapere non è altro che il dolce assaggio del sapore" (R:Barthes) //
Mercoledì 7 Aprile - ore 16 – Sesta lezione del corso di cucina con cena/saggio di fine corso
News

Tutti curiosi di conoscere il menu?
Eccolo: scelto da Biso dopo aver ascoltato i suggerimenti e le idee maturati nel backstage di noi quoqui e quoque.


Per primo prepareremo dunque
- una lasagna croccante alle verdurine, ricca di profumi e tutta bio, gustosa alla vista oltre che al palato. Ottima per soddisfare il piacere del cibo e nello stesso tempo sentirsi leggeri e felici perché mangiando non ci siamo fatti del male. Deliziosa per vegetariani.
Per secondo ci cimenteremo con
- vitello in fricassea secondo ricetta di Biso.
Il dessert sarà infine ed a ragione un
- dolce conviviale: frolla di cacao con creme di ricotta al profumo di agrumi. Questo dolce conviviale è tutto nostro – lo abbiamo inventato noi e sarà buono, anzi riteniamo ottimo! Naturalmente – dopo averlo assaggiato e gustato – la nostra ricettà verrà comunicata a tutti.

Aziende partner:
Masseria Li Belli – Vini Apollonio


Apollonio


Solo pochissimi posti ancora disponibili
per questa ultima bellissima lezione di Biso

Prenota cena - Prenota lezione - Guarda il video del corso

Ed ecco la buona notizia...



Vini in degustazione scelti dalla cantina Apollonio.
Si comincia con un rosato.




Diciotto Fanali (Negramaro Rosato).
Valle Cupa (Negramaro 50%-Primitivo 50%).

Intanto la buona notizia è
È che al nostro museo del gusto si stanno preparando due nuovi corsi di cucina. Si terranno il mercoledì e la domenica, sempre di pomeriggio. Quello del mercoledì di nuovo con Biso, il nostro "cuoco meridiano", come lui ama definirsi Quello della domenica vedrà come docente Paolo Metrangolo, cuoco senza frontiere con radici salentine.
Con sei menu in sei lezioni egli ci insegnerà “Tutto il nuovo che c’è nella tradizione”.
Sei menu in sei lezioni anche per il corso del Mercoledì: con Biso ci prepareremo ad accogliere l’estate e a ricevere gli ospiti con pietanze e menu studiati per barca, per spiagge, per giardini, per terrazze e per verande. Nuova ospitalità salentina su paesaggi dell’estate.

Aperte le iscrizioni
Prenota cena - Il programma dettagliato presto qui sul sito



Antonella Leone indossa, come tutti i corsisti, il grembiulino di Quoquo - è disegnato a mano da Valentina D’Andrea - e come ogni cosa qui, è anch’esso un prodotto d’autore.



Appunti sul corso di cucina (per chi ancora non lo sa)
“La ricchezza di una cucina risiede nella complessità dei sapori e nel modo di trattarli. Dipende dalla qualità dei prodotti e dall’abilità nel comporre con essi delle pietanze”: la frase è di Alain Ducasse, chef della “nouvelle cuisine” innamorato delle cucine mediterranee.
Titti Pece, art director dei corsi di cucina al QuoquoMuseo del Gusto di Viasantelia, a San Cesario di Lecce, usa questa frase per introdurre e accompagnare le lezioni. Che si sviluppano in sei giornate/laboratorio (a partire dal 24 febbraio – ogni mercoledì inizio ore 17,30; ma un altro corso parallelo si sta auto-formando su Facebook da tenersi nelle domeniche pomeriggio). Ogni lezione svolgerà un intero menu. Sui banchi di questa nuova scuola dei sapori i posti sono solo dieci. Si può partecipare anche a lezioni singole: ma, dice Titti, è un vero peccato perdersi dettagli e sfumature, segreti e scoperte, lezione dopo lezione.
La sede è meravigliosa. L’ambiente comunicativo e distensivo. Sapori. Musica. Enoteca. Cineteca. Libri: circondano lo spazio del laboratorio/cucina dove i corsisti lavoreranno con Biso, docente del corso e "cuoco meridiano", come lui ama definirsi.
Dopo ogni lezione, alle 20,30 circa, a fine cottura, ecco la prova di degustazione: tutti a tavola per assaporare i frutti e i sapori della lezione di Quoquo, folletto del Gusto da cui il Museo prende nome. E a tavola, con qualche ospite e in veste di esperto, i corsisti non temeranno il giudizio di Paolo Benegiamo, nostro adorato gourmet. Piuttosto e molto saggiamente ne ascolteranno i consigli sulla scelta del vino più adatto al menu.

Per informazioni
380-7558512
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
www.quoquo.it